TransHumus, oltre la propria terra: il nuovo CD

TransHumus, oltre la propria terra: il nuovo CD

QMF presenta il nuovo lavoro musicale!!!

Vi aspettiamo alla presentazione Giovedì 21 settembre,19h, en El Mariachi Bar.

TransHumusweb1

TransHumus, oltre la propria terra:

la Terra appartiene all’essere umano? O è l’essere umano che appartiene alla Terra? Transhumus nasce per raccontare, rimembrare storie di uomini, donne e bambini, che lasciano la propria casa e la propria terra spinti dalla necessità.

Ci ritroviamo quotidianamente a riflettere sulle cause delle migrazioni di massa, ma dovremmo forse iniziare dal chiederci chi furono, da dove provenivano i nostri padri e perché si spostarono.

Senza grosse pretese in questo lavoro musicale viene cantato l’amore e la passione tra la Terra, l’uomo e le contraddizioni che la relazione scaturisce: un messaggio di speranza che possa essere un piccolo seme nell’humus di questa umanità sedentaria e migrante allo stesso tempo. TransHumus sta a indicare lo spostamento, il muoversi della materia fertile. TransHumus vede coloro che sono obbligati ad abbandonare la terra madre come seme e materia fertile allo stesso tempo.

Storie temporali e atemporali si incrociano, la Tarantella, che si mescola ad altri stili della stessa matrice ma di altre parti del mondo, è l’esempio dell’adattamento che sposiamo facendo così fluire la carica emozionale dei racconti nell’universalità delle cose.